Il menu della Settimana Toscana al Boscarel, la migliore osteria di Verona

La Settimana Toscana

10 Gennaio 2014

Così come Dante eseguiva una sorta di colpo di stato, sostenendo de facto il suo capolavoro della Commedia, cosi’ la cucina Fiorentina e Toscana (in particolare quella del primo Rinascimento) e’ diventata voce risonante della cucina italiana nella storia europea.

La grande cucina Toscana si e’ sviluppata, opportunamente, nello stesso giardino culturale di Giotto, Boccaccio e Petrarca. La tavola da pranzo forniva l’opportunita’ agli artisti visivi di creare sculture elaborate in burro, zucchero, ghiaccio, e persino con i tovaglioli, che venivano a volte piegati in modo da liberare un uccello vivo o altra creatura quando aperto dal commensale).
Al di là di performances esagerate, il Rinascimento fiorentino della cucina è diventato un rifiuto puritanesco degli eccessi e dei sughi eccessivamente ricchi. Le ricette glorificavano la semplice bontà degli ingredienti: le salse erano leggere e delicate, quando erano presenti. Celebrazioni di pura, semplice geniuinità non risultavano difficili ai toscani, immersi nel Paradiso, nell’Eden vegetale e animale della loro Regione.

Il menù scelto per la Settimana Toscana e’ cosi’ composto:

ANTIPASTI
Crostini con Fegatini, Mini Ribollita
PRIMI
Ribollitona, Pappardelle con il Cinghiale
SECONDI
Coniglio Ripieno, Cinghiale con Polenta
DOLCI
Cantucci con Vin santo

Categories: News del menù